indietro
9 giugno 2016
Gillo Dorfles

Da una matrice cosmologica a una vena surrealisteggiante, Renzo Bergamo ha strutturato una vasta produzione pittorica che fa da tramite tra la fantasiositÓ ottocentesca e una visone onirica dei nostri giorni.
Una vena pittorica molto acuta che costituisce un tramite tra una matrice espressionista del primo Novecento e una visione proiettata verso il futuro.